You are here
Home > Consigli > Allenamento Funzionale

Allenamento Funzionale

allenamento funzionale

Allenamento Funzionale

Allenamento funzionale … ne parlano in molti, ma di cosa si tratta ?

Ciao ragazzi, come avrete già capito, oggi vi voglio parlare dell’allenamento funzionale. Per coloro che hanno letto il mio precedente articolo in parte è già stato spiegato. Grazie a questo articolo vorrei però cercare di spiegarmi in modo semplice in modo da poter veramente arrivare a tutti, sfruttando la mia esperienza personale.

Per anni si è parlato di palestra e di sala pesi come se si parlasse di un tempio per pochi eletti capaci di sollevare pesi esagerati. Ormai, da un po’ di tempo, le cose sono cambiate, sia per i gestori dei centri fitness come il mio, sia per tutte quelle persone che vogliono avvicinarsi al mondo delle palestre per ottenere risultati immediati senza provocare danni a muscoli ed articolazioni.

Per quanto riguarda i titolari di palestre è ovvio che la differenza è molto marcata. Anni fa, se non disponevi di un centro fitness di nuova generazione con macchinari all’avanguardia, non eri di certo al top. Ora è possibile allestire una parte del centro con semplici attrezzi, anche in modo molto spartano si intende. per l’allenamento a corpo libero.

Funzionale è quando il movimento rispecchia i gesti della vita quotidiana e quindi quando i gruppi muscolari lavorano tramite un’azione sinergica simulando il movimento naturale del corpo. Sinergia muscolare non è nient’altro che eseguire movimenti naturali quali camminare, correre, arrampicarsi, chinarsi ecc…

Non più, quindi, un lavoro specifico su determinati gruppi muscolari, ma una rivoluzione del classico concetto di fitness a favore di un vero e proprio tipo di fitness funzionale, il quale va ad abbracciare l’intero corpo ed è in grado di sviluppare caratteristiche come forza, coordinazione ed agilità.

Funzionale, o come spesso si cita nelle palestre, functional training, ossiatrazioni, piegamenti, spinte e torsioni. Dato che questo tipo di allenamento coinvolge diverse articolazioni, le fasce muscolari interessate sono molteplici. Questo fa si che si ottenga una maggiore capacità di controllo del proprio corpo, migliorando la propriocezione e l’attività del core, ossia la zona del corpo che abbraccia la fascia muscolare addominale e quella dell’anca. Tutto questo è in contrapposizione con il lavoro muscolare che per anni è stato preferito dal body building in grado di sollecitare e migliorare (in maniera specifica) singole masse muscolare, aumentandole il più possibile.

Di cosa abbiamo bisogno?

  • Tappetino
  • Corda
  • Palla medica
  • Fitball
  • Kettlebell
  • Bilancere
  • Piccoli pesi
  • Elastici
kettlebell
Nella foto in alto: le kettlebell sono pesi di forma sferica con una maniglia e largamente usate nell’allenamento funzionale.

Esempio molto semplice di esercizio funzionale della durata, al massimo, di 20 minuti da ripetere 2/3 volte:

  • 4 minuti salto della corda
  • Squat alternati ad affondi in camminata
  • Swing (esercizio che coinvolge muscoli di tronco e addome)
  • Press con bilanciere

oppure:

  • Mountain climber (mani a terra, corpo in linea, ginocchia al petto alternate velocemente)
  • Plank (avambracci a terra, corpo in linea, sedere in linea con le spalle)
  • Plank torsion
  • Trazioni alla sbarra
  • Affondi + curl bicipiti
  • Squat con kettlebell
plank
Nella foto in alto: il plank aiuta a rafforzare tutto quanto il corpo, soprattutto l’addome, i muscoli della schiena, delle gambe, dei fianchi, dei glutei, delle spalle e del petto.

Non dimentichiamoci che il nostro “miracoloso” allenamento accelera il metabolismo. Alternare lavoro aerobico con anaerobico permette di sfruttare a pieno le 2 combinazioni modellando il corpo in modo armonico e migliorando l’attività metabolica.

Aspettative

  1. RISULTATI ESTETICI, ovvero corpo armonico, tonico e snello.
  2. RISULTATI PRESTAZIONALI, imparando ad interagire con ciò che ci circonda.
  3. MENS SANA IN CORPORE SANO

Cosa state aspettando … buon allenamento a tutti !

 

(fonte foto passionefitness)

Cristina Sergi
Collaboratrice di ITAwrestling.com dal gennaio 2017. Trainer e titolare di un centro fitness dal 1994, dispone di ampia esperienza nell'ambito del fitness olistico e body building. Specializzazione riconosciuta in massofisioterapia e certificazione ufficiale in allenamento funzionale conseguita nel 2018.

8 thoughts on “Allenamento Funzionale

  1. buongiorno cristina – i circuiti devono per forza essere creati con routine da 60 secondi, oppure ha senso, almeno all’inizio, farle a 30 secondi ? Grazie DC

    1. ciao no assolutamente , per un principiante va bene iniziare con il massimo di tempo necessario alle proprie capacita’ motorie , per poi salire gradualmente.

  2. Salve. per ottenre dei risultati visibili, quante sessioni e da quanto tempo, devono essere fatte settimanalmente? la ringrazio. Giovanni

    1. Ciao almeno 2\3 volte alla settimana. Piu’ ci alleniamo piu’ acquisiamo forza e resistenza e di conseguenza i risultati arrivano molto prima.

  3. Buongiorno Sig. ra Sergi … come alimentazione cosa consiglia di mangiare prima di un allenamento del genere, con cosa integrare e cosa mangiare dopo. la ringrazio !

  4. buon giorno mike, sicuramente un carico di proteine prima, durante la seduta di allenamento idratarsi bene con acqua e sali minerali. Dopo l’allenamento abbiamo bisogno di zuccheri e quindi carboidrati e proteine ma nella giusta quantita’.

  5. buongiorno cristina sergi, per allenarsi in questo modo è necessario essere consapevoli del tempo impiegato. lei utilizza metodi particolari per scandire il tempo?Le faccio questa domanda perchè nella mia palestra non ci sono corsi di gruppo. Grazie molte. Simona

  6. il tempo soprattutto all’inizio lo decidi tu in base alle tue esigenze ma soprattutto alla tua resistenza, man mano aumenti il livello e l’intensita’ ,calcola che un buon ciclo di esercizi in funzionale lavora per 30 minuti non di piu’

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top