You are here
Home > Risultati > Risultati Evento “PWE From The Ashes II 2017”

Risultati Evento “PWE From The Ashes II 2017”

pwe from the ashes II 2017

Risultati Evento “PWE From The Ashes II 2017”

PWE FROM THE ASHES 2 REPORT

Lo show si apre con il saluto del Sindaco di Tito, Graziano Scavone, alla manifestazione. Nell’occasione, ci preme ancora una volta ringraziare l’amministrazione cittadina per il supporto dimostrato. Coinvolgere le istituzioni non è sempre semplice e la disponibilità concessaci ci onora. Dopo il consueto ringraziamento agli sponsor, sempre al nostro fianco in questa avventura faticosa ma ricca di soddisfazioni, si entra nel vivo dello show.

Fanno il loro ingresso sul ring i Bad People: il Presidente PWE, nonché Campione del Nord e del Sud Italia, Koba (Luca Altieri), il General Manager Nick Slogger (Nick Slogger & Bad People PWE Power Wrestling Entertainment), JK e Victor Kramer (Victor Kramer). Koba e Slogger prendono in giro Max Peach (Max Peach) per il match in programma più avanti nella serata in cui il capitano dei Bad People dovrà mettere in palio le proprie cinture. Quindi si palesa l’Orgoglio Nerd, supportato dal calore del pubblico, che risponde per le rime ai suoi avversari e promette battaglia.

Nella foto in alto la stampa pubblicizza l'evento PWE
Nella foto in alto la stampa parla dell’evento PWE From The Ashes II.

Il primo match della serata è un Fatal 4 Way Elimination Match che vede contrapposti Brian Davies, Max Miles, Antonio Salazar e Alex Harley (Alex Harley / Gabriele Pacchiarotti – PWE). E’ proprio quest’ultimo ad aggiudicarsi la contesa dopo una spettacolare Senton su Davies, confermandosi come uno dei giovani prospetti più ineteressanti del sodalizio lucano. Nota di merito per i due allievi della Pro Wrestling Basilicata, Miles e Salazar, che hanno dimostrato di poter ben figurare anche sul ring dello show più importante dell’anno. Per Davies, ultimo eliminato della contesa, una sconfitta che ha il sapore della beffa, ma i suoi miglioramenti sul quadrato sono apparsi evidenti a tutti. Nel post-match Il Boia (IL BOIA PWE) ha attaccato Alex Harley dimostrando ancora una volta tutta la sua potenza distruttiva.

Il secondo incontro della serata ha visto in palio i Campionati di Coppia PWE. A contenderselo i detentori della Roman Dynasty (Flavio Augusto “The Roman Dynasty” & Dave Blasco), i Power Of Justice (Rocky Laurita “The Fighter” & Mister Mastodont), gli Italian Luchadores (Edgar & Kratos) e i Bad People (JK & Victor Kramer). Ad uscire vincitori dall’incontro sono stati proprio questi ultimi, che hanno sfruttato un battibecco tra Blasco e Flavio Augusto che li ha così condotti alla vittoria. Con la sfida prevista nel main event tra Chris Steel e Karim Brigante & Miss Monica “The Roman Dynasty” e questo episodio, si può dire con relativa certezza che la Roman Dynasty sia ormai dissolta: sarà davvero difficile che i quattro wrestler romani riescano a ricucire i loro rapporti dopo questa ennesima divisione. Bene la prima fase che ha visto coinvolti gli Italian Luchadores e i Power Of Justice, che ha visto prevalere questi ultimi, quindi hanno fatto il loro ingresso i minacciosi Bad People, abili nel collaborare e cercare di indebolire il poderoso Mr. Mastodont. Quindi la fase finale in cui lo split dei precedenti campioni ha consentito loro di mettere in bacheca le agognate cinture di categoria.

Quindi il terzo, attesissimo match, è stato il 2-out of-3 falls che ha visto contrapposti i due atleti internazionali, facenti parte del roster regolare della britannica PROGRESS Wrestling, Damon Moser e Pastor William Eaver. A prevalere è stato quest’ultimo con la sua patentata Crucifix Powerbomb. Un match dal grande ritmo e ricco di manovre davvero strabilianti. Da rilevare soprattutto uno spettacolare Coast to Coast di Moser ai danni dell’avversario che non gli ha consentito, in ogni caso, di portare a casa la vittoria. A prevalere, infatti, è stato Eaver per 2-1. Un ringraziamento particolare a questi due atleti straordinari che si sono rivelati anche due persone squisite, davvero disponibili e gentili in tutto. E’ stato un piacere collaborare con loro.

Il quarto incontro ha visto il Campione del Nord e del Sud Italia, Koba, difendere le sue cinture contro Max Peach. La vittoria è arrivata grazie all’interferenza del perfido Nick Slogger che si è rivelato, ancora una volta, decisivo per la vittoria del suo pupillo. Degni di nota i miglioramenti costanti sul ring del campione che negli ultimi due show ha saputo tenere testa a due veterani della scena nazionale come Chris Steel e lo stesso Peach. Per quest’ultimo una battuta d’arresto che pare solo momentanea. Nonostante abbia combattuto su un infortunio piuttosto rilevante, l’Orgoglio Nerd si è confermato come un wrestler di altissima qualità. Davvero stoico e degna di ogni onore la sua condotta di gara.

Nel main event della serata si sono affrontati il Campione Nazionale, Chris Steel, e il Campione Mondiale, Karim Brigante. Nel match erano in palio entrambe le cinture. A prevalere dopo una contesa spettacolare e piena di ribaltamenti di fronte, è stato Steel che ha confermato di essere un lottatore affidabilissimo quando si tratta di tirare fuori un grande match. Dal canto proprio, Brigante ha fatto valere tutta la sua classe e nonostante la sconfitta, si conferma wrestler di grande valore e di acclarata professionalità. E, proprio da qui, si ripartirà per il futuro, con Steel in cima alla montagna a recitare il ruolo di re della foresta. Come spesso avviene, ad ogni fine, corrisponde un nuovo inizio.

Restate sintonizzati con la Power Wrestling Entertainment!

(fonte PWE Wrestling)

Omar Ronzio

Fondatore ed amministratore del blog sportivo ITAwrestling dal gennaio 2017 ed appassionato di wrestling e fitness. Dopo più di 10 anni nella pallacanestro non professionistica consegue il diploma di “Istruttore Di Fitness e Body Building”, riconosciuto dal C.O.N.I., nel febbraio del 2006. Metto a disposizione di questo sport le mie competenze da atleta e blogger sportivo in modo da poter dare maggiore voce al wrestling italiano.

Lascia un commento

*

Top