You are here
Home > Consigli > Core Training – Il Centro Del Nostro Corpo (PowerHouse)

Core Training – Il Centro Del Nostro Corpo (PowerHouse)

core training

Core Training – Il Centro Del Nostro Corpo (PowerHouse)

L’allenamento prosegue anche con la bella stagione con il core training.

Il core training punta ad allenare la power house, ovvero la “casa della nostra forza”. Ma da dove parte? Dal limite inferiore delle cosce fino ad arrivare ai fianchi: una sorta di bustino di supporto per la nostra colonna vertebrale. Include, tra le altre cose, i muscoli addominali, lombari,il pavimento pelvico ed i muscoli che circondano i fianchi e i glutei.

Un "bustino" di supporto per la colonna vertebrale.
Un “bustino” di supporto per la colonna vertebrale

Nell’immagine viene evidenziata la parte del nostro corpo che fornisce energia, stabilità, forza e controllo. E’ il fondamento sul quale si basano tutte le funzioni motorie dello sportivo e da cui dipende l’esito della performance. A volte, purtroppo, viene sollecitato solamente per fini prettamente estetici.

Consideriamo  questa zona come una delle principali del nostro corpo ed iniziamo a pensare a livello funzionale. Non vi preoccupate, in estetica non perderete nulla, anzi, ci guadagnerete in termini di forma fisica ed atleticità globale.

Molti atleti (come ad esempio un mito del Kung Fu, il grande Bruce Lee) si allenavano pensando alla funzione dei muscoli e non all’estetica. Ciò nonostante, l’addome di Bruce Lee era uno dei migliori e, dopo più di 40 anni dalla sua scomparsa, si parla ancora della sua definizione muscolare.

IL CORE TRAINING:

L’allenamento del core deve partire dal presupposto che non basta rinforzare i muscoli addominali classici, ma necessita di un allenamento funzionale che abbia all’interno forza, flessibilità e controllo.

Andrò quindi ad illustrarvi alcuni esercizi specifici per allenare il core:

  • SIDE BRIGE O PONTE LATERALE: muscoli allenati, obliqui, quadrato dei lombi e retto dell’addome
Il side bridge o più comunemente chiamato ponte laterale
Il side bridge o più comunemente chiamato ponte laterale
  • BIRD DOG: mantenere sempre le spalle basse ed allungare il più possibile il corpo nella fase finale evitando le apnee.
Bird Dog a spalle basse
Bird Dog a spalle basse
  • ESERCIZIO DEL COBRA: caratterizzata dalla curvatura della schiena in modo da poter stirare i muscoli della parte anteriore del tronco.
Esercizio del cobra eseguito sopra ad un tappetino
Esercizio del cobra eseguito sopra ad un tappetino
  • JACK KNIFE con palla svizzera: con lo scopo di migliorare obliqui, fianchi, schiena, petto, spalle e tricipiti.
Posizione corretta per eseguire il Jack Knife con palla svizzera
Posizione corretta per eseguire il Jack Knife con palla svizzera

Per una buona colazione consiglio Farina Di Avena Integrale
La filosofia di allenamento del core training si lega ad esercizi muscolari più ragionati che cercano di rendere il corpo più agile sollecitando il sistema nervoso e quello sensoriale.

(fonte foto it.pinterest.com)

Cristina Sergi
Collaboratrice di ITAwrestling.com dal gennaio 2017. Trainer e titolare di un centro fitness dal 1994, dispone di ampia esperienza nell'ambito del fitness olistico e body building. Specializzazione riconosciuta in massofisioterapia.

12 thoughts on “Core Training – Il Centro Del Nostro Corpo (PowerHouse)

  1. ciao cristina. Questi suggerimenti possono essere validi per il periodo di agosto durante le vacanze per tenersi un po’ in ofrma ?grazie Cat

  2. ciao certamente, mai smettere di allenarsi, soprattutto d’estate con pochi esercizi basici puoi allenarti anche prendendo il sole.

  3. buonasera cristina! per migliorare la parete addominale ha senso fare molte serie di addominali sino allo sfinimento oppure è la parte aerobica piu importante ? la ringrazio

    1. ciao sicuramente dipende dalla tua struttura fisica, mi spiego se hai un po’ di pancetta di troppo non ha senso ammazzarsi di addominali perche’ avresti comunque il risultato opposto, ovvero accentui e potenzi i tuoi muscoli addominali ma nello stesso tempo il tessuto adiposo rimane . Dosa bene il rapporto lavoro aerobico e addominali con una percentuale del 70 % di lavoro aerobico ed un 30% addominale. Cosi facendo smaltirai il tessuto adiposo ma nello stesso tempo rafforzerai le pareti addominali.

  4. Salve Cristina, per migliorare gli addominali laterali, oltre al ponte laterale, cosa consiglia di fare ? Grazie e buona serata Sara.

  5. ciao cristina !!! E’ possibile avere un allenamento per le vacanze chiaramente privo di attrezzi in quanto dove andrò io non ci saranno palestre nei dintorni 🙂 Grazieee

  6. cristina, consigli di affidarsi in vacanze alle attrezzature (scarse) da spiaggia (stabilimento balneare) oppure stare sulla corsa e quindi l’aerobico ? Grazie Nadia

  7. ciao Nadia ultimamente gli stabilimenti balneari si sono attrezzati con strutture quasi accettabili e ovvio che a meno che non soggiorni in posti megalussuosi non puoi aspettarti di trovare una palestra ben fornita pero’ e’ anche bello ogni tanto variare il tipo di allenamento , e’ ovvio che una sana corsa mattutina sarebbe il top, ma se davvero fa caldo si puo’ optare per qualche seduta in spiaggia magari utilizzando quello che hanno come sorta di circuito anche aerobico.

Lascia un commento

*

Top